Riassunto

Eila’ della barca, si va verso il porto?

Mi scuso per la latitanza, mi sono preso un po’ di tempo per non fare nulla se non leggere, scrivere e suonare. Dico subito che proprio ora store andò a Cortina per un concerto che si terra’ domani pomeriggio e poi ne approfitterò per un giro delle sempre meravigliose Dolomiti. Poi si ricomincia praticamente la scuola, si chiude la tenda si ripongono le valige della moto e ritirano direi e archiviano foto e tutto va nella memoria. Ma vi devo un po’ di racconti.

Quando sono tornato al mare ho scoperto che vicino a casa mia, esattamente a Lucedio, si trova una abbazia dove secondo le indicazioni sono cominciate le sperimentazioni della coltivazione del riso nel vercellese in particolare, attorno al 1100. Quindi ci sono risaie che potrebbe avere secoli di monocoltura? Spero proprio di no. Poi, subito dopo,mozzasti Trino e passato il Po ecco che una strada secondaria mi ha mostrato il Po dall’alto e la pianura padana in un modo che non avevo mai visto, peccato la foschia.

Chilometri dopo il castello di Grizzane si mostra orgoglioso sulle colline e io voglio assecondare il suo orgoglio, mi fermo le lo fotografo. Alteri bikers sono parcheggiati li vicino. Due parole siamo già a decidere di fare una salto alla casa di caccia di Vittorio Emanuele II, primo re d’Italia. ( curioso che il primo re sia il secondo… Mah…) Detto fatto. Finta arreda non e’ lontana e più che una casa e’ un quartiere di caccia. Qui oltre a sparare a fagiani e lepri pare che si ritrovasse anche con la bella Rosina per discutere di … Non si bene cosa. Il bosco dei pensieri che e’ ancora intatto dai primi dell’Ottocento, non si sono mai apportate modifiche alla struttura del bosco e gli alberi sono solo cresciuti. Sono meravigliosi.

Un laghetto di carpe e tartarughe si combattono eventuali pezzetti di cibo che gli si butta, uno spettacolo inaspettato. Il tempo va e siamo ai saluti. Continuo per il mare e ci arrivo giusto per cena, dopo sette o di viaggio.

Poi libri e suoni e appunti. Dato lo scarso livello di copertura wi-fi pigro anche per fa il blog, scusate… Ora che sono praticamente squagliato dopo una cina di giorni a temperature da forno mi trovo in viaggio sotto una tenda a 15 gradi e gocce di pioggia, come nella migliore delle (mie) tradizioni. Una prova e un concerto da fare e una grosso giro delle Dolomiti prima della succulenta festa.

Per ora mi fermo qui e vado per la nanna. Al ritorno scriverò ancora qualcosa credo.

A presto barcaioli!

Un’idea puo’ cambiare il mondo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>