Le brughiere delle Cime Tempestose

Ci sono 140 anni di distanza, ma la musicista inglese Kate Bush e la scrittrice Emily Brontë sono nate lo stesso giorno e mese (il 30 luglio). Sarà casuale, ma all’anagrafe la cantante è registrata con il nome Catherine, lo stesso dell’eroina di Emily Brontë. Ma ad accomunarle è soprattutto uno spirito ribelle e il fatto di essere entrambe autrici di Cime Tempestose, un romanzo e una canzone come mai nessuno li aveva scritti prima. Il loro è un legame indissolubile. Paola de Angelis asserisce che “la canzone pop del 1978 sta al romanzo (1847) più di qualsiasi adattamento cinematografico: in quattro minuti e mezzo condensa l’amore viscerale e soprannaturale che avvince Cathy e Heathcliff nell’arco di quattrocento pagine”. E ha ragione. Come Emily, che viveva nel mondo immaginario di Gondal, Kate ha sempre avuto una fantasia fervida. Il suo tratto distintivo è l’originalità. Di lei Tricky ha scritto: “Di alcune grandi cantanti riconosci le influenze, ma Kate Bush non ha ne padre ne madre”. Ma ha sicuramente una sorella maggiore, suppur di 140 anni più vecchia. A regalarci un approfondimento su Emily ci pensano Selene Chilla e Serena Di Battista, due appassionate di letteratura anglosassone e delle sorelle Brontë. Due innamorate dei paesaggi inglesi, soprattutto delle brughiere e di quel magico mondo immerso in un’incantata atmosfera dove il tempo sembra essersi fermato. Un mondo fondamentale per Emily, a tal punto che sua sorella Charlotte ebbe a dichiarare che “Emily era innamorata della brughiera; ai suoi occhi negli angoli più cupi della landa sbocciavano i più vividi fiori, la sua mente sapeva trasformare in un Eden la più tetra valletta affossata sul livido fianco di una collina. Nella squallida solitudine trovava le più rare delizie; e certamente, non ultima, anzi, la più amata, la libertà. La libertà era l’aria che Emily respirava…”. Un’aria di cui la Chilla e la Di Battista sono andate a caccia, visitando i luoghi dell’infanzia delle sorelle Brontë e quelli che hanno ispirato i loro immortali romanzi. Oltre a inventarsi un fortunato blog italo inglese The Sister’ Room, le due amiche hanno scritto il libro “E sognai di Cime Tempestose. Viaggio nei luoghi del romanzo di Emily Brontë (Edizioni Alcheringa). Il loro obiettivo è quello di accompagnare il lettore attraverso i luoghi dell’Inghilterra che hanno ispirato Emily Brontë nella stesura del suo capolavoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *